La vision board dei viaggi per emozionarci da casa

Vision board dei viaggi

È un momento difficile per noi viaggiatori, perché non dedicare quindi un po’ di tempo a realizzare una vision board dei viaggi?

La vision board è una rappresentazione per immagini dell’ideale per noi, di ciò che vorremmo essere e diventare. Di ciò che amiamo e vogliamo sia sempre presente nella nostra vita. Di tutti gli obiettivi da raggiungere.

Un bacheca da tenere davanti agli occhi come un promemoria per tutto ciò che ci fa battere davvero il cuore.

E i viaggi non ci fanno forse battere forte il cuore?

Sono momenti difficili per sognatori e viaggiatori, ma crogiolarsi nell’inattività, nella tristezza e nei pensieri negativi non serve assolutamente a nulla. È importante rimanere attivi mentalmente anche in questo periodo di grande immobilità.

La vision board è stata introdotta dal libro The secret che ruota intorno alla legge dell’attrazione, secondo la quale noi attiriamo tutto ciò che visualizziamo con il nostro pensiero, sia in positivo che in negativo.

 Tutto è energia e questo è tutto quello che esiste. Sintonizzati alla frequenza della realtà che vuoi e non potrai fare a meno di ottenere quella realtà

Albert Einstein

Come vedi non si tratto solo di pensieri filosofici, ma già Einstein lo affermava nel campo della fisica.

Focalizzarsi su cose positive che vogliamo che si realizzino e, ancora di più, rappresentarle con delle immagini fisiche da poter avere sott’occhio giornalmente, ci aiuta a focalizzarci sui nostri obiettivi e a cercare di raggiungerli. L’energia fluisce dove va il pensiero.

Creare un’immagine visiva che rappresenta i nostri sogni è anche gratificante. È un momento tutto nostro da dedicare a noi stessi ed al nostro piacere personale. Passare qualche ora guardando e maneggiando immagini che ci piacciono è mantenere anche la nostra mente attiva e positiva. Cosa fondamentale in questo momento.

Le vision board si usano molto, oggi, in tanti campi diversi. Pensa alle mood board usate dai creativi: stilisti, arredatori, brand designer.

E anche su Pinterest tutti noi creiamo le nostre cartelle su vari temi organizzando immagini che amiamo e ci trasmettono qualcosa. Tutto ciò per avere ispirazione e motivazione.

Guardare giornalmente una vision board ti ricorda sempre la tua direzione e i tuoi obiettivi e ti aiuta a focalizzarti su ciò che conta davvero per te.

Scegliere di guardare immagini che amiamo o leggere citazioni che ci suscitano emozioni è un modo per nutrire la nostra mente e sentirci meglio. Così come circondarci di persone belle dentro, ci migliora la vita.

Ciò che pensi, diventi.
Ciò che senti, lo attrai.
Ciò che immagini, lo crei.

Buddha

Ora viaggiare non è possibile, ma non smettiamo di sognare di farlo. Di pensare di farlo.

La vision board dei viaggi

Preparare una vision board dei viaggi ci farà essere altrove per qualche ora. E ci farà essere mentalmente pronti appena si potrà tornare a muoverci in libertà.

Recenti studi hanno dimostrato quanto sia terapeutico il viaggio, l’uscire dalla propria routine. Perché in viaggio proviamo emozioni che non sempre il nostro quotidiano riesce a darci.

Nell’attesa di farlo fisicamente, anche solo immaginarlo può farci stare bene.

Mettersi poi a cercare le immagini giuste, ritagliarle e incollarle, è già compiere il primo piccolo passo per passare all’azione. È iniziare a influenzare il destino anziché stare inermi a guardare quello che succede o aspettare che qualcosa si muova da solo.

Una vision board dei viaggi è semplicemente una raccolta di immagini di luoghi, citazioni e parole a tema viaggio che ci suscitano emozioni. Che ci fanno battere il cuore, come scrivevo prima.

Vuoi provare? Io mi sono divertita ieri a preparare la mia.

Come procedere per creare la tua vision board

Prima di tutto decidi le tue destinazioni del cuore. Io ho una lista infinita di luoghi dove vorrei andare, ma ho cercato di focalizzarmi su quelle che davvero mi struggo solo al pensiero. Con un occhio alla realtà però, perché in questo periodo storico gli impedimenti reali sono davvero tanti e inamovibili.

Ho quindi lasciato nella mia vision board di viaggi una parte in basso per i viaggi sogno, quelli che quando vedo una foto li riconosco subito anche senza esserci mai andata. Per me al momento sono l’Islanda e il Marocco.

Poi mi sono concentrata molto su ciò che è al momento più realizzabile e ora l’Italia è quanto di più bello e vicino abbiamo. Ho visitato tanto del nostro paese e tanto ancora vorrei visitare, ma ho cercato di concentrarmi, ho guardato tutte le immagini che ho salvato nell’ultimo anno su Instagram o Pinterest ed ecco che mi è apparso chiaro dove vorrei assolutamente andare. Tutte mete assolutamente realizzabili appena si potrà uscire dalle regioni.

Dopo aver pensato alle destinazioni del cuore, è ora di cercare le immagini. Puoi stampare le foto che hai selezionato su Instagram e Pinterest o sfogliare e ritagliare riviste di viaggio. Non solo foto, ma anche parole o citazioni. Tutto ciò che ti ispira. Quando hai finito, riguarda tutto ciò che hai selezionato e tieni solo quelle che proprio sono perfette per te e ti fanno sognare.

Ora è il momento di comporre la tua vision board di viaggi combinando tutto con il tuo gusto e senso estetico.

Vision board dei viaggi digitale o reale?

Puoi scegliere di preparare la tua vision board di viaggi digitale con il computer utilizzando programmi gratuiti come Canvas. La puoi fare nel formato giusto da utilizzare come screenshot del telefono o del computer. Oppure puoi comunque procedere a stamparla per appenderla o per incollarla sulla tua agenda. Ovunque possa essere vista quasi giornalmente.

Oppure, se come me ami il lavoro manuale, puoi stampare tutto ciò che ti piace o ritagliarlo dalle riviste e armarti di forbici e colla.

Cosa serve per la vision board dei viaggi

Potrai incollare tutto sopra a un cartoncino, oppure preparare una bacheca con il vantaggio di poter fare delle modifiche o aggiunte successive. Puoi usare una bacheca magnetica o di sughero dove fissare tutto con calamite o puntine colorate. O appendere le tue foto ad un filo con le mollette. Non c’è limite alla fantasia! Sarà un po’ come tornare bambini.

Ed è proprio quell’immaginazione lì che avevamo da bambini, quando pensavamo che tutto fosse possibile, che la vision board vuole ritirare fuori da noi adulti.

Ovviamente i tuoi sogni non si realizzeranno solo guardando sempre la tua vision board. Devi metterci anche del tuo, impegnandoti a fare tutti i piccoli passi verso gli obiettivi.

Ora che hai chiaro dove vuoi andare, inizia a risparmiare giorno dopo giorno, studiati gli itinerari, leggi libri ambientati in quei luoghi, informati.
Se quello che vuoi fare è il tuo primo viaggio in solitaria, inizia a muoverti da sola intorno a te. Fai piccole uscite giornaliere e appena sarà possibile prova un weekend da sola in un posto nuovo. Insomma ci sono tanti modi per prepararsi ed essere pronti!

E ricordati, il modo migliore per raggiungere i tuoi obiettivi è tenerli sempre a mente!

Se vuoi fare anche tu la vision board dei viaggi, ho preparato per te un pdf con scritte e simboli di viaggi. Ti basta iscriverti alla mia TravelLetter, la mia newsletter dei viaggi, nel modulo qui sotto. Ti arriverà la password per accedere al laboratorio dei viaggi Travel Lab, l’area privata del mio sito dove puoi trovare sempre nuove risorse gratuite per organizzare i tuoi viaggi!

Buon viaggio immaginario in attesa di ripartire!

  1. Magari provo a realizzare una vision board per il mio matrimonio. Magari se continuo a focalizzarmici attentamente riesco a vedere la luce e capire che non dovrò rimandarlo anche quest’anno!!!!!!!!!

  2. Feci la mia prima Vision Board l’anno scorso, ma digitale. Però dovuta andare appositamente sul file non la guardavo mai. Ora me la stampo e me la appendo in camera, così quando mi sveglio la mattina la vedo.

  3. Mi hai dato una bellissima idea. Finora quando mi viene in mente un posto in cui vorrei andare lo appunto in un file disordinato e senza criterio, e devo dire che non è molto utile. Una vision board invece permette di avere tutto sotto gli occhi, e di scegliere in effetti solo i posti che ci fanno battere il cuore, come hai detto tu. Anche se non sono per niente brave con i lavori manuali, penso che la versione reale sarebbe più adatta a me. Ti farò sapere cosa ne viene fuori!

  4. Ma che bella idea questa! Io sono una persona molto visiva, quindi avere sempre davanti agli occhi ricordi di viaggi che ho fatto o ispirazione per viaggi che vorrei fare sarebbe proprio una cosa che mi divertirebbe fare!

  5. Io ne ho da sempre tre nel mio studio. Una per i viaggi, una per la famiglia, una per i propositi e gli appunti volanti. Sono davvero utili e di ispirazione. Mi piace curare anche molto le bacheche di Pinterest, un social che amo molto proprio perchè da spazio alla creatività.

  6. Ho lavorato tanti anni nella moda e so benissimo cosa sono quelle che adesso si chiamano “mood boards”! Non avevo mai pensato a quella dei viaggi ma lo scorso week end di lockdown ho aperto una cartina e pianificato un viaggio on the road. Il pomeriggio è volato e quando ho chiuso la guida ho pensato che forse al momento è solo un sogno ma mi ha fatto stare bene. Quella di stampare e visualizzare le foto delle mete che ci piacerebbe raggiungere è una bellissima idea

  7. Ma che bella questa idea! Non ne avevo mai sentito parlare e devo dire che mi hai dato davvero una bella ispirazione: io poi amo fare scrapbooking quindi tagliare, incollare, colorare… Beh è il mio mondo!

  8. A casa mia, abbiamo organizzato un angolo “sogni” con una bacheca piena di foto con i desideri della famiglia e personali. Ciò ci aiuta a concentrarci su qualcosa che vogliamo fare tutti insieme o far avverare qualche sogno di uno di noi. Sono anni che la usiamo e non è proprio così ordinata, ma la funzione è più o meno la medesima.

  9. Che bella idea! In effetti molto di moda però è un bello spunto da realizzare, molto motivazionale e un buon personal branding per ricordare tutte le nostre aspirazioni nel campo viaggi

  10. Ehi ma che bella questa idea, solo leggendoti mi è venuta voglia di partire o almeno sognare di poterlo fare. Al momento il mio obiettivo è organizzare un cammino in solitaria, chissà se con la vision board comincerò a crederci davvero! Grazie!

  11. Le vision board per me sono sempre state digitali, create su Pinterest. Però l’idea di averne una tangibile, da poter appendere e guardare ogni volta, potrebbe funzionare a pensare positivo e sperare che si potrà tornare a viaggiare presto.

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Altre storie
quando andare a Castelluccio per la fioritura
Dove e quando andare a Castelluccio per la fioritura