Gargano, la Puglia meno nota che non vi deluderà. Anche ad agosto

Il Gargano al tramonto

Il Gargano non è noto come il vicino Salento.

È una Puglia più lontana dai clamori e dalla folla. O meglio, la folla c’è, ma è più facile che altrove evitarla. Anche ad agosto.

Meno nota, ma non meno bella. La sua è una bellezza più ruvida rispetto a quella patinata del Salento. Meno leziosa e artefatta, più diretta.

La natura ha contribuito tantissimo alla sua bellezza. Non per niente sul suo territorio è stati istituito il Parco Nazionale del Gargano.

La natura gli ha donato una costa letteralmente affacciata sul mare. Piena di propaggini e rientranze che si susseguono lungo tutto il promontorio.

Dove è possibile, anche ad agosto, trovare calette con pochissime persone. Alcune raggiungibili a piedi, altre solo via mare.

Con scogliere bianche e striate. Spesso verticali sul mare. Con archi e grotte. Che quando le guardi dal mare è tutto un aprire gli occhi per la meraviglia.

La natura gli ha donato anche un polmone verde con la Foresta Umbra. Con i suoi vecchi faggi diventati Patrimonio dell’Unesco. Sotto i cui rami si può trovare refrigerio nelle giornate troppo calde.

La Foresta Umbra nel Gargano

E anche la mano dell’uomo è stata misurata ed accorta nel costruire.

Dal passato e dalla resistenza secolare contro i nemici che arrivavano dal mare troviamo ancor oggi le tante torri di avvistamento. Costruzioni essenziali. Sulle lingue di terra più affacciate sul mare. Ce ne sono numerose perché da ognuna di esse se ne dovevano vedere almeno altre due per potersi scambiare i messaggi di fumo in caso di attacchi.

E poi i tanti trabucchi usati per pescare il pesce di passaggio nell’Adriatico con un intricato sistema di reti. Il cui uso distingue il Gargano dal resto della Puglia. Qualcuno è ancora utilizzato, qualcuno è abbandonato a sé stesso, altri sono stati trasformati in splendidi ristoranti. Splendidi non perché lucenti ed eleganti. Sono ristoranti fatti solo di legno. Semplici tavoli e sedie e, come soffitto, cielo, sole o stelle. Sotto ai tuoi piedi le onde che si infrangono.

E ancora, i tanti ristoranti con una vista unica sul mare. In cui cenare mentre il sole va a dormire ed il Gargano regala quell’atmosfera un po’ sospesa.

L'atmosfera del Gargano

E poi i borghi antichi. Di mare e di montagna.

Peschici, il borgo marinaro bianco che si arrampica dal porticciolo fino alla collina. Con i tanti ristoranti dove mangiare il pesce fresco.

Vieste, che sorge sulla punta più orientale del Gargano. Con la sua innata eleganza.

Vico del Gargano con i suoi vicoli antichi. È uno dei “Borghi più belli d’Italia”.

Ed ancora Monte Sant’Angelo, con il suo Santuario di San Michele Arcangelo, Patrimonio dell’Unesco, visitato da Santi e Papi.

E non è ancora finita. Perché ci sono anche le Isole Tremiti da raggiungere. Anche solo con una gita in giornata. Natura incontaminata e tantissimo blu intenso nel cielo e nel mare.

Il Gargano non vi deluderà se rinuncerete a qualche ora di sonno per ammirarlo all’alba.

E se saprete aspettare il tramonto.

E se vi piacciono gli sport acquatici, il Gargano è un paradiso per chi ama windsurf e kitesurf. Praticabili anche ad agosto.

E tutti quegli aquiloni in cielo sono un piacere anche per chi guarda solamente.

Quel vento, più o meno intenso, è un tesoro per proteggersi dal caldo delle ultime estati.

Per amor del vero, devo ammettere che l’acqua non ha il colore di quella del Salento o della Sardegna, ma è pulita e fresca.

Dategli una possibilità al Gargano. E sono certa che non vi deluderà.

Vi è venuta voglia di dargli una chance?

  1. Io adoro il Gargano. Sono stata sia a Vieste sia a Vico (e dintorni). Una parte preziosa di Puglia, non troppo considerata dagli stessi italiani. Spiagge ampie come piacciono a me.

    1. Io stessa ammetto che non l’avevo mai considerata, poi invece sono andata due anni di fila perché ad agosto ha un rapporto qualità/prezzo ineguagliabile!

  2. Il Gargano è veramente un posto sconosciuto a molti ma che offre la possibilità di fare una vacanza alla scoperta delle bellezze pugliesi in tutta tranquillità! Io sono stata a San Pietro in Bevagna e ho adorato quel posticino!

  3. Io gliene ho date due, Vieste e Peschici. Mi è piaciuto molto. Entrambi luoghi molto carini e tante possibilità di fare escursioni e gite. Per me è promosso

    1. Sì sono due borghi molto carini! A me è piaciuta la zona proprio perché non è solo mare ma si possono fare diverse cose!

  4. Non sono mai stata in Puglia a parte 3 giorni per lavoro, ma è una regione che vorrei visitare. Magari quest’anno ci faccio un pensierino e seguo in tuoi consigli.

    1. La Puglia è tutta davvero molto bella, ma spesso troppo affollata in piena stagione. Potendo visitarla negli altri periodi è molto più godibile!

    1. Sì, rispetto ad altre regioni di mare, in Gargano c’è un ottimo rapporto qualità prezzo sia per dormire che per mangiare!

  5. Il Gargano è forse la parte della Puglia che preferisco, proprio per lo spazio e la vivibilità. Le spiagge non sono mai super affollate e il mare è un incanto. Non ci metti ore a trovare un ristorante per cenare e mangi davanti a scorci mozzafiato. Meraviglioso.

    1. Hai colto proprio il punto! Si può fare una vacanza rilassata anche ad agosto. La Sardegna per esempio è meravigliosa, ma ad agosto anche trovare un ristorante è un incubo e spesso fai la fila anche se hai prenotato…

  6. Sono stata a Vieste e Peschici molti anni fa e ricordo che mi piacquero tanto i borghi con i vicoletti bianchi, le botteghe, ma soprattutto apprezzai la cucina. Il mare non è quello del Salento, ma non ha proprio nulla da invidiare a molte rinomate località balneari italiane e straniere

  7. Il Gargano è il top ❤ Parte della mia famiglia è originaria di quella parte di Puglia, ed è stato anche per questo che per qualche anno, da ragazzina, sono andata in vacanza lì ed esplorato bene la zona grazie ai miei genitori che erano curiosi. Ne ho ricordi bellissimi, grazie al tuo bel post li ho rivissuti un po’ 😍

  8. Non ci sono mai stata ma il tuo racconto mi ha trasportato in questa terra. Splendide le foto dei Tramonti. Spero di vedere le Tremiti, prima o poi…ma anche la vista sembra molto accogliente.

  9. ciao sono di Bari e mi fai venire nostalgia della mia terra, anche se barese (peuceta) (Il Gargano lo chiamano terra capitanata e anche Daunia). Mi susciti l’emozione e l’orgoglio del mio essere pugliese. La vita mi ha condotta qui nel Südtirol (Bolzano), anche un posto stupendo sulle Alpi. Grazie che fai un report anche sulla Puglia.Sono stata in Germania per un po’ di tempo, abitando in una zona di confine e i Tedeschi conoscono bene il Gargano oltre che il Salento. Quando dico in tedesco che sono pugliese di Bari loro mi rispondono ” Vieste, Fuccia (Pronuncia tedesca per Foggia), S. Giovanni rotondo, P. Pio. Margherita di Savoia, il bosco del Gargano (promontorio) … comunque grazie che racconti della Puglia e del Gargano.

  10. Eppure fino a qualche anno fa, il turismo diretto in Puglia si fermava proprio sul Gargano; erano proprio pochi quelli che arrivavano fino al Salento. Forse perchè la Puglia ha una forma allungata e arrivare fino alla punta del tacco significava allungare il viaggio anche di 300 chilometri! Adesso le cose sono cambiate!

  11. Il tuo articolo capita proprio a fagiolo, visto che sto organizzando la vacanza estiva in Puglia e, tra le altre cose, toccherò anche il Gargano! E’ super interessante e le foto sono meravigliose!

  12. Anni fa (complice un fidanzato che aveva origini pugliesi) sono stata proprio nel Gargano: Vieste, Peschici, Vico del Gargano. E’ stata una vacanza bellissima all’insegna di un territorio fantastico. Le persone sono sorridenti e ospitali, il cibo è ottimo e i paesaggi meravigliosi. Quest’anno forse ci torno, e mi sono salvata l’altro tuo articolo dove consigli i migliori ristoranti dove mangiare.

  13. Posso dire che il Gargano è uno dei posti che mi è rimasto nel cuore!!! Ho trascorso lì una vacanza che non potrò mai dimenticare! Che meraviglia!!! 🙂 Grazie per avermi fatto ricordare quel periodo bellissimo.

  14. Il Gargano mi ha sempre attirato, ma il timore di trovare un luogo inflazionato dal turismo da spiaggia mi ha sempre bloccato. Leggere che anche ad agosto (purtroppo abbiamo ferie solo in quel motivo per via del lavoro) è possibile trovare un piccolo angolo di paradiso solitario mi farà rivalutare questa destinazione per il futuro

  15. Secoli fa, per la mia prima vacanza da sola, avevo scelto la Puglia ed Otranto in particolare e mi ero trovata molto bene. Per vari motivi negli anni successivi con Andrea siamo andati in Sicilia, Sardegna e diverse volte in Grecia. Concludi il tuo post chiedendo ai tuoi lettori “vuoi dare una chance al Gargano” Ebbene si, leggendo questo tuo articolo su come trascorrere al meglio una vacanza nel Gargano mi hai fatto venire una gran voglia di andarci in ferie perchè amo i luoghi meno frequentati e soprattutto viaggiare al di fuori dei periodi di alta stagione

  16. Quest’anno la Puglia è stata letteralmente presa d’assalto dai turisti italiani e, al di là del covid, posso ben capirlo: mare incantevole, cibo squisito e accoglienza spettacolare!

  17. Mi hai fatto sognare le caldi sere di fine estate quando ti godi il tramonto dai porticcioli o stai per scegliere un buon ristorante di pesce.
    Il Gargano è una parte di Puglia che non ho mai visitato a fondo e me ne pento moltissimo adesso. Sarà una scusa per tornare ancora una volta in questa splendida regione italiana.

  18. Assolutamente sì! Sono anni che m’ispira, a settembre sono stata alle Tremiti in giornata e mi hanno conquistato. La prossima volta combinerò pernottamento sulle isole e nel Gargano, per esplorare questa magnifica costa.

  19. Ecco, non avresti potuto descriverlo meglio! È proprio la Puglia fuori dal clamore e dalle mete super ruchieste ma è altrettanto splendida! Sono tornata quest’anno dopo tanto tempo e l’ho apprezzata ancora di più. E che colori da sogno,dall’azzurro al bianco candido al rosa dei tramonti!

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Altre storie
Huánglóng Sichuan e le piscine colorate
Sichuan: Huánglóng e le sue piscine naturali colorate